Loading color scheme

Dinamiche Gruppo Classe

Il progetto formativo denominato "Dinamiche Gruppo Classe" offre un'esperienza capace di apprendimento concreto. Questo progetto prevede il continuo intreccio tra la teoria e la pratica, ogni concetto teorico espresso sarà reso spendibile attraverso simulazioni in piccoli gruppi che lasceranno nell'insegnante una traccia capace di generare apprendimento a cascata nella sua classe. 

Il primo contesto in cui sperimentiamo le nostre competenze sociali fuori dal contesto familiare è la scuola. Questo tipo di istituzione impone norme comportamentali che richiedono un certo grado di abilità sociali al fine di consentire uno scambio efficace con gli altri. È molto importante riuscire a pensare la scuola come un contesto complesso, nel quale entrano in gioco molti fattori della personalità degli individui, siano essi alunni o insegnanti. Un fattore preponderante, che spesso viene trascurato, è sicuramente quello relazionale. La scuola è un mondo costituito dall’intrecciarsi di molte relazioni: tra insegnanti e allievi, tra insegnanti e insegnanti, tra dirigenti scolastici, insegnanti e personale non docente, tra dirigenti, insegnanti e famiglie, a cui vanno aggiunte le relazioni con il territorio, i servizi, i diversi consulenti esterni.

All’interno di questo complesso sistema, si strutturano una serie di microsistemi, interdipendenti tra loro, costituiti dai gruppi-classe. Essi inizialmente si costituiscono non sulla base delle scelte personali dei soggetti che ne fanno parte, ma di scelte e di criteri amministrativi e istituzionali e di scopi didattici e formativi. Per questo, in un primo momento rappresentano semplici aggregati sociali, ovvero un insieme di individui omogenei per età che si trovano nello stesso tempo\spazio senza condividere un legame. Solo successivamente si trasformerà in un gruppo sociale che è caratterizzato dalla regolarità delle interazioni e grazie ad esse si costituirà una distinta unità che ha una propria identità sociale. In altre parole si passerà dall’essere in gruppo all’essere un gruppo.

Questa identità gruppale, essendo di natura complessa, è percepita in maniera a volte ambivalente da alcuni studenti, per questo risulta fondamentale una corretta gestione delle dinamiche interne ad essa. Se il gruppo-classe è strutturato, solidale e compatto, assume la funzione di contenimento dell’ansia, di sostegno emotivo e di aiuto per tollerare le frustrazioni legate all’apprendimento e alla valutazione. La compattezza del gruppo, in questo caso, dipende dall’esistenza di regole e norme comuni rispettate da tutti e da valori e obiettivi condivisi.

I progetti di formazione per insegnanti nelle scuole vengono svolti su tutto il territorio nazionale, può trovarci alla nostra pagina contatti

Come affrontare l'adolescenza?
Super User
L'adolescenza è l'età di transizione tra l'infanzia e l'età adulta, caratterizzata da profonde mutazioni di ...